CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Usa, secondo uno studio il primo contagio potrebbe risalire al 13 dicembre

New York, 01 dic 2020 21:34 - (Agenzia Nova) - Il coronavirus potrebbe essere arrivato negli Stati Uniti già il 13 dicembre, più di un mese prima di quanto pensassero i ricercatori, secondo gli scienziati che hanno analizzato i campioni di sangue prelevati dalle donazioni della Croce Rossa Usa. Lo riporta il "New York Times". Prima di questo nuovo rapporto, la prima infezione documentata negli Stati Uniti è stata il 19 gennaio in qualcuno che aveva viaggiato in Cina. Anche se altri studi genetici hanno suggerito la possibile presenza del virus prima del 19 gennaio, il nuovo studio ha scoperto che le donazioni di sangue da nove stati inviate ai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie mostravano anticorpi tipici da coronavirus - marcatori proteici della passata esposizione al virus. Nel nuovo studio, che è stato pubblicato online ieri ed è stato accettato per la pubblicazione sulla rivista "Clinical Infectious Diseases", il dottor Sridhar V. Basavaraju dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) e altri scienziati hanno riferito di aver cercato gli anticorpi che hanno reagito al virus specifico che ha causato la pandemia, la Sars-CoV-2. Dalla ricerca tuttavia non emerge se i contagi apparenti erano in viaggiatori che erano stati infettati in altri paesi, o se le infezioni stesse erano vicoli ciechi, e non hanno portato alla trasmissione della comunità. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE