CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Cina: ministero Difesa, Pechino adotterà contromisure in seguito a vendita armi Usa a Taiwan (2)

Pechino, 23 ott 2020 05:21 - (Agenzia Nova) - L'amministrazione del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha approvato la vendita di armi avanzate per un valore di 1,81 miliardi di dollari a Taiwan. Il 21 ottobre, La Defense Security Cooperation Agency (Dsca) del dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha ufficialmente notificato al Congresso le vendite dopo che erano state approvate dal dipartimento di Stato, secondo i comunicati stampa pubblicati dalla Dsca sul proprio sito web. Uno dei pacchetti, con un costo stimato di 1,008 miliardi di dollari, include 135 missili AGM-84H Standoff Land Attack Missile Expanded Response (SLAM-ER); quattro missili telemetrici ATM-84H SLAM-ER; e 12 CATM-84H Captive Air Training Missiles (Catm), ha riferito la Dsca. I missili sono prodotti dalla Boeing. "Questa proposta di vendita serve gli interessi nazionali, economici e di sicurezza degli Stati Uniti, sostenendo i continui sforzi del destinatario per modernizzare le sue forze armate e per mantenere una capacità difensiva credibile. La vendita proposta contribuirà a migliorare la sicurezza del destinatario e aiuterà a mantenere la stabilità politica, nonché l'equilibrio militare e il progresso economico nella regione", si legge nella nota. Il destinatario sarà in grado di impiegare un sistema altamente affidabile ed efficace per aumentare la propria efficacia di combattimento in base alle esigenze, che può contrastare o scoraggiare le aggressioni con una precisione dimostrata contro i bersagli di superficie, cita l'annuncio. La Cina considera Taiwan come una delle proprie provincie e ha reagito negativamente alle precedenti vendite di armi statunitensi a Taipei. L'amministrazione Trump ha intensificato il sostegno militare e diplomatico a Taiwan negli ultimi mesi. La mossa si inserisce in un contesto di tensioni tra Washington e Pechino, già forti su questioni come il commercio, il Tibet, Hong Kong e il Mar Cinese Meridionale. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE