CROAZIA

 
 

Croazia: premier Plenkovic accetta dimissioni del sottosegretario ai Veterani Sucic

Zagabria, 30 nov 2020 17:26 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro della Croazia, Andrej Plenkovic, ha accolto le dimissioni presentate oggi dal sottosegretario presso il ministero dei Veterani, Stjepan Sucic. Secondo quanto riferisce la stampa locale, Plenkovic ha espresso "rammarico" per l'incidente avvenuto a Vukovar nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 novembre. "Ci dispiace che ciò sia accaduto perché Sucic è fortemente impegnato nella risoluzione della questione delle persone scomparse. Abbiamo accettato le sue dimissioni", ha detto Plenkovic. Nella giornata di oggi Sucic ha reso noto di aver presentato le dimissioni "irrevocabili" dall'incarico. Il sottosegretario è stato a capo del processo di ricerca delle persone scomparse nel conflitto degli anni '90 e delle vittime della Seconda guerra mondiale. Sucic e il direttore del Centro per la memoria di Vukovar, Krunoslav Seremet, sono stati protagonisti di un incidente avvenuto in un locale della città situata nell'area a maggioranza serba nella notte fra venerdì e sabato. Il locale, secondo le misure anti-Covid approvate dal governo, non avrebbe dovuto essere aperto in quell'orario. Quando le forze di polizia sono entrate nel locale, Sucic e Seremet hanno rifiutato di presentare i propri documenti e sono stati poco dopo arrestati. Al momento dei controlli, Sucic ha imprecato contro "la madre dei cetnici", intesi come serbi, contro uno degli agenti di polizia.

I sindacati di polizia hanno inviato un esposto al primo ministro Andrej Plenkovic e al ministro dell'Interno Davor Bozinovic, affermando che "c'è stato un tentativo di coprire l'incidente e umiliare gli agenti". Secondo quanto riferito dai media locali, Sucic e Seremet avrebbero insultato i poliziotti e li avrebbero minacciati con frasi quali "sai chi sono e sai chi siamo, perderai il lavoro". Nel corso dell'arresto, Sucic avrebbe opposto resistenza e avrebbe maledetto "la madre dei cetnici", aggiungendo minacce ai poliziotti dicendo che sarebbe andato "a casa per prendere un'arma e ammazzarli tutti". (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE