ETIOPIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Etiopia: Tplf, iniziato l'attacco finale a Macallè

Addis Abeba, 28 nov 2020 11:52 - (Agenzia Nova) - Le forze federali etiopi hanno iniziato l'attacco per conquistare la capitale regionale del Tigré, Macallé. Lo ha detto ai media internazionali il leader del Fronte popolare di liberazione del Tigrè (Tplf), Debretsion Gebremichael, per il quale la città è oggetto di "pesanti bombardamenti". Le dichiarazioni del leader tigrino confermano insistenti voci circolanti su Twitter nell'ultima mezz'ora: corrispondenti stampa e testimoni oculari riferiscono che l'esercito di Addis Abeba avrebbe iniziato a bombardare intorno alle 10 di questa mattina (ora locale). La stessa fonte afferma di aver sentito "almeno dieci forti esplosioni" finora. Nella serata di ieri il generale Hassan Ibrahim ha dichiarato che l'esercito ha conquistato la città tigrina di Ugorò (Wikro) e di diverse città della regione settentrionale, annunciando una imminente presa della capitale Macallè, dove vivono circa 500 mila persone. Giovedì 26 novembre il premier etiope Abiy Ahmed ha annunciato l’inizio della "fase finale" dell'offensiva nella regione del Tigrè, poche ore dopo la scadenza di un ultimatum concesso ai tigrini per arrendersi. "Il periodo di 72 ore concesso al gruppo criminale del Fronte popolare di liberazione del Tigrè (Tplf) per arrendersi pacificamente è terminato. Ora la nostra campagna per ripristinare l’ordine è arrivata alla sua fase finale”, ha twittato Ahmed. Il primo ministro etiope ha detto che i civili verranno risparmiati dall’offensiva e che migliaia di combattenti si sarebbero già arresi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE