FILIPPINE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Filippine: pioggia di fondi sulla controversa task force anti-insurrezioni (2)

Manila, 26 nov 2020 06:43 - (Agenzia Nova) - Sin dalla sua istituzione, la task force è stata accusata da più parti di essere uno strumento utilizzato dal presidente Duterte contro i suoi oppositori politici: la “squadra” anti-insurrezione si è distinta in effetti soprattutto per la pratica del cosiddetto “red tagging” (“etichettatura rossa”), ovvero la denuncia non circostanziata di figure pubbliche come sospette simpatizzanti del Partito comunista. Lo scorso ottobre, ad esempio, il tenente generale Antonio Parlade, capo di fatto della Ntf-Elcac, ha accusato le attrici Angel Locsin, Liza Soberano e Catriona Gray, vincitrice del titolo di Miss Universo nel 2018, di presunti legami con il Nuovo esercito popolare. Parlade ha tentato di avvalorare le sue accuse citando l’affiliazione delle tre donne a Gabriela, una coalizione politica di orientamento progressista e femminista che il generale ha definito un “fronte terrorista”. (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE