MESSICO

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Messico: scoperta fossa comune clandestina con 59 corpi (2)

Città del Messico, 29 ott 2020 20:55 - (Agenzia Nova) - Il tema della violenza rimane una costante dell'agenda politica messicana. Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador, fortemente critico nei confronti delle precedenti politiche di scontro frontale con le bande criminali suggellato dalla scesa in campo dell'esercito, ha varato una strategia di più lungo periodo che punta a incidere sui motivi ritenuti più profondi della violenza, emarginazione e disparità sociali. A due anni dall'inizio del mandato i numeri sembrano suggerire un incremento degli indici di violenza più moderato rispetto al passato. Se nel primo semestre del 2018 il tasso di omicidi è stato di 13,4 per ogni 100mila abitanti, nel 2019 (primo anno del nuovo governo) l'indice è salito a 14,01, un incremento del 4,5 per cento su anno. I numeri del periodo gennaio-giugno 2020 spingono l'indice a quota 14,14, in aumento dell'1 per cento sul 2019. Le stime del governo sono comunque di un totale di morti entro il 2020 pari a 40.863, in netto aumento al record del 2019, quando gli omicidi sono stati 37.315. (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE