ISRAELE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Israele: ministero Esteri annuncia sospensione incontri con Ue dopo nuove linee guida prodotti (3)

Gerusalemme, 11 nov 2015 19:05 - (Agenzia Nova) - In seguito alla notizia il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha sottolineato che l’Unione europea “dovrebbe vergognarsi” perché la decisione dell’esecutivo comunitario sull'etichettatura dei prodotti provenienti dai territori occupati da Israele “è ipocrita” e costituisce un “doppio standard”. Secondo il premier l’Ue ha deciso di marcare solo (i beni realizzati in) Israele, ha detto il capo del governo, lamentando la mancanza di misure analoghe nei confronti “degli altri 200 territori contesi in giro per il mondo”. Secondo Netanyahu, citato dal sito internet del quotidiano “Haaretz”, “l'economia israeliana è forte ed è in grado di resistere a questo, ma a essere colpiti saranno i palestinesi impiegati nelle fabbriche israeliane”. Il ministero degli Esteri israeliano si è detto “sorpreso e irritato” dalla decisione dell'Unione europea basata su “motivazioni politiche”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE