LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: le differenze e i punti di incontro tra Saleh e Sarraj (2)

Tripoli, 21 ago 2020 13:54 - (Agenzia Nova) - Le maggiori divergenze delle due iniziative annunciate da Sarraj e Saleh sono politiche e riguardano, in particolare, lo svolgimento delle elezioni e la forma di governo. Il capo del Consiglio presidenziale di Tripoli ha lanciato un appello per lo svolgimento di elezioni presidenziali e parlamentari il prossimo mese di marzo, su una base costituzionale “adeguata” e “concordata fra i libici”. Nulla di tutto ciò, invece, è presente nel comunicato di Saleh. Al contrario, il leader della Cirenaica insiste nel portare avanti la Dichiarazione del Cairo, che prevede un nuovo Consiglio presidenziale “ristretto” con tre membri in rappresentanza di Tripolitania, Fezzan e Cirenaica. Le elezioni non vengono menzionate, anche perché porterebbero al superamento dell'organo legislativo eletto ormai nel 2014. Non solo. Saleh ha avanzato l’ambiziosa proposta di fare della città di Sirte, attuale linea del fronte del conflitto armato che per la verità è congelato da due mesi, una sorta di capitale temporanea della Libia che ospiti il nuovo organo legislativo in grado di “riunire tutti i libici”. Quest'ultimo riferimento è invece assente nel comunicato del Consiglio presidenziale: l'idea di Saleh, del resto, porterebbe alla fine dell'organo esecutivo nato con gli accordi di Shkirat del 2015. (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE