MAROCCO

 
 
 

Marocco: la capitale economica Casablanca soffocata dall'inquinamento

Rabat, 27 nov 2020 09:15 - (Agenzia Nova) - A Casablanca, metropoli in perenne mutamento socio-economico, le fabbriche crescono come funghi. L'inquinamento derivante dalla loro attività ha conseguenze sulla qualità della vita degli abitanti della città più popolosa del Marocco. L'intensa crescita demografica e urbana della capitale economica del Marocco, unita a un fitto tessuto economico di attività industriali, commerciali e di servizi, solleva molte domande sulla necessità di protezione ambientale, nonché sulla missione dei funzionari locali e degli attori della società civile. Per l'ecologa Hasna Kajji, "la questione delle sfide ecologiche nella capitale economica del Marocco ci riporta a quella dell'urbanizzazione della città che riflette, in modo concreto, questo processo, in tutto il Paese". Secondo la Kajji, insegnante della facoltà di scienze giuridiche, economiche e sociali di Ain Chock, l'urbanizzazione di Casablanca è stata "arbitraria e non pianificata", per ragioni storiche le cui radici si estendono all'epoca del protettorato, quando il colonizzatore francese trasformò la città in un centro industriale accogliendo un intenso flusso migratorio che ha contribuito in gran parte all'urbanizzazione e al boom demografico. Questa situazione ha fatto sì che Casablanca contenga un gran numero di problemi ecologici, come evidenziato da studi scientifici, i più importanti dei quali sono quelli redatti nel 1995 dai medici delle facoltà di medicina e farmacia, attestando che il 12 per cento dei bambini in città soffre di asma. (Mar)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE