CIPRO

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Cipro: primo incontro il 3 novembre tra presidente Anastasiades e neo leader turco-cipriota Tatar (5)

Nicosia, 27 ott 2020 18:56 - (Agenzia Nova) - "Loro (i greco-ciprioti) sono di più. La loro economia è in buone condizioni, tutti li sostengono dal punto di vista finanziario. Noi abbiamo solo il sostegno della Turchia", ha dichiarato ribadendo di essere pronto ad incontrare Anastasiades. Secondo Tatar, per avere un futuro migliore i turco ciprioti devono stringere ulteriormente i legami con la Turchia in quanto il sostegno di Ankara "è molto importante e non ce ne scorderemo mai". Il neo eletto presidente della parte nord ha quindi ringraziato la Turchia per l'ospedale "molto bello" costruito a Nicosia grazie al loro sostegno e ha auspicato di poterlo inaugurare presto insieme al presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il capo di Stato cipriota Anstasiades si è detto pronto a impegnarsi nei colloqui di riunificazione nel primo messaggio rivolto al neo eletto presidente dell’autoproclamata repubblica turca di Cipro del nord Tatar. Anastasiades ha affermato in una dichiarazione di aver rispettato pienamente la "decisione dei nostri compatrioti di scegliere il signor Ersin Tatar come nuovo leader della comunità turco-cipriota". Il presidente cipriota si è quindi congratulato con Tatar, fresco vincitore del secondo turno delle presidenziali, aggiungendo di volere incontrare il leader turco-cipriota il prima possibile. "Voglio assicurare a lui e ai miei compatrioti turco-ciprioti la mia disponibilità e risolutezza a rispondere immediatamente all'intenzione dichiarata del segretario generale delle Nazioni Unite di intraprendere una nuova iniziativa il prima possibile per risolvere il problema di Cipro sulla base delle risoluzioni delle Nazioni Unite e i principi dell'Unione europea”, ha sottolineato Anastasiades. "Spero che il signor Tatar mostrasse la stessa disponibilità", ha aggiunto. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE