IMPRESE

 
 

Imprese: Sangalli (Confcommercio) a "Il Messaggero", al governo chiediamo molto di più

Roma, 28 ott 2020 08:08 - (Agenzia Nova) - Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, non nasconde in una intervista a "Il Messaggero" la sua preoccupazione. Condanna le violenze di questi giorni ma non si accontenta dei provvedimenti messi in campo dal governo. "Siamo - dice il presidente - in una nuova emergenza sanitaria che tra coprifuochi, zone rosse, chiusure anticipate dei pubblici esercizi, aumenta l'incertezza e mette a rischio decine di migliaia di imprese e centinaia di migliaia di posti di lavoro". Non è tuttavia tollerabile che le proteste civili di centinaia di lavoratori degenerino in atti violenti. "È necessaria e doverosa - sottolinea - l'osservanza dei provvedimenti del governo e degli enti locali e delle indicazioni delle autorità sanitarie. Perché la salute è bene primario". Per Sangalli è evidente che questa seconda fase di lockdown 'parziali' sta già producendo danni gravissimi sulle imprese con un costo economico e sociale davvero pesantissimo. "Bisogna evitare a tutti i costi che queste imprese perdano la speranza, la prospettiva di continuare la propria attività. Ora più che mai è davvero fondamentale mantenere dialogo e collaborazione stretta per individuare tutte le misure necessarie a tenere insieme salute pubblica e tenuta economica".

A conti fatti il settore dei pubblici esercizi, a causa degli effetti della pandemia da Covid-19, rischia di dover registrare la chiusura di 50 mila imprese e la perdita di 300 mila posti. Per questo motivo il presidente di Confcommercio chiede al governo di più. "Nel corso dell'incontro con il presidente Conte abbiamo ribadito che bisogna contrastare con determinazione l'epidemia, ma anche che occorre individuare misure economicamente e socialmente sostenibili. Va dunque fatto tutto il necessario per assicurare questo equilibrio e la risposta non può semplicemente essere 'più chiusure'", ha concluso Sangalli. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE