SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Siria: Procura federale tedesca valuta prove su attacchi chimici

Berlino, 27 nov 2020 13:39 - (Agenzia Nova) - La Procura generale federale (Gba) sta valutando le prove dei presunti attacchi chimici delle Forze armate siriane conto la popolazione civile di Ghouta, presso Damasco (2013), e Khan Sheikhoun nel governatorato di Idlib in Siria occidentale (2017). È quanto rivela un'inchiesta del settimanale “Der Spiegel” e dell'emittente radiofonica “Deutsche Welle”. L'impiego di armi chimiche a Ghouta provocò un'ondata di indignazione su scale globale. Stati Uniti, Regno Unito e Francia valutarono un intervento militare in Siria come reazione, ma i piani dell'operazione fallirono. Si tentò allora il ricorso alla Corte internazionale di giustizia (Cig), ma il tentativo venne bloccato da Russia e Cina, che esercitarono pressioni sulla Siria affinché aderisse alla Convenzione internazionale sul divieto dell'uso delle armi chimiche. In questo modo, il governo di Damasco venne costretto a distruggere i propri arsenali di armi chimiche, negando ripetutamente di averle impiegate. Tuttavia, documenti ottenuti da “Deutsche Welle” e “Der Spiegel” dimostrerebbero che le autorità siriane non hanno smantellato completamente i depositi di armi chimiche. L'ambasciata di Siria a Berlino non ha risposto alle richieste di commentare le indiscrezioni. (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE