RECOVERY FUND

 
 
 

Recovery fund: Di Maio, Europa non può essere ostaggio di alcuni Stati, sbloccare subito fondi

Roma, 27 nov 2020 19:37 - (Agenzia Nova) - Contro le posizioni con cui tre stati "tengono in ostaggio l'Europa" è necessario sbloccare "subito" i soldi del recovery fund e l'importante quota che spetta all'Italia per programmare la ripartenza. Lo ha scritto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un messaggio pubblicato sul proprio profilo facebook. "Ci sono tre Stati che stanno tenendo in ostaggio l’Europa intera. Stati che stanno bloccando il recovery fund, cioè i soldi che l’Unione europea mette a disposizione per andare incontro all’emergenza. E all’Italia spettano 209 miliardi, fondamentali per ripartire e pianificare la fase post pandemica. Mi ero ripromesso di non intervenire, ma non posso rimanere in silenzio, qui c’è in ballo il futuro degli italiani, il futuro del nostro Paese e io, da ministro della Repubblica Italiana, ho il dovere di fare il massimo per difendere la mia Nazione", ha scritto Di Maio. Il ministro ha anche avvertito di aver letto nei giorni scorsi "timidi tentativi di alcuni esponenti politici di difendere le posizioni di questi Stati. Evito di commentarli, ma dico una cosa: qui non vedo sovranisti difendere il proprio Paese ma solo atteggiamenti egoistici. E questo è inaccettabile. Ci batteremo con tutte le nostre forze per eliminare qualsiasi veto, perché non è questo lo spirito europeo, non è questa la via maestra per uscire dalla crisi. Rimaniamo uniti e dimostriamoci compatti", ha concluso il ministro. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE