USA

 
 
 

Usa: governatore New York Cuomo, sentenza Corte Suprema su libertà di culto “irrilevante”

New York, 27 nov 2020 05:58 - (Agenzia Nova) - Il governatore democratico di New York, Andrew Cuomo, ha duramente contestato il pronunciamento con cui la Corte Suprema Usa ha riconosciuto alle organizzazioni religiose di organizzare funzioni e cerimonie in parziale violazione dei decreti varati da Stati e amministrazioni locali per contenere la pandemia di coronavirus. La sentenza, che riconosce come incostituzionali i divieti opposti alle funzioni religiose, è stata definita da Cuomo “irrilevante”: “La Corte Suprema ha emesso un pronunciamento. E’ più che altro illustrativo nella natura della Corte”, ha affermato il governatore, puntando direttamente l’indice contro la maggioranza conservatrice nell’Alta corte Usa. Secondo Cuomo, la sentenza “è irrilevante, non ha impatto pratico, perché nella zona cui fa riferimento (l’ordinanza che vieta le funzioni religiose) è scaduta la scorsa settimana. Secondo Cuomo, “la causa riguardava la zona di Brooklyn. La zona di Brooklyn non esiste più come zona rossa”. Nei giorni scorsi, Cuomo aveva definito “dittatori” alcuni sceriffi dello Stato di New York che si sono rifiutati di dar seguito a ordinanze statali che pongono limiti alle aggregazioni familiari per il Giorno del Ringraziamento, definendole platealmente incostituzionali. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE