GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: due ex membri dello staff di Abe al centro delle indagini sulle spese

Tokyo, 27 nov 2020 05:43 - (Agenzia Nova) - Le indagini guidate dai procuratori di Tokyo in merito alle spese non dichiarate dell’ufficio del primo ministro giapponese si concentrano su due collaboratori di primo piano dell’ex premier Shinzo Abe. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Kyodo”, che cita “fonti vicine alle indagini”. Lo scandalo riguarda una serie di eventi ospitati un gruppo di sostegno del premier, i cui costi sarebbero stati parzialmente coperti dal bilancio dell’ufficio del primo ministro, che avrebbe celato illecitamente tali voci di spesa. Tra i primi indiziati figurerebbe uno dei segretari dell’ex premier Abe, un esperto di contabilità che guidava il gruppo di sostegno. L’ufficio dell’ex primo ministro del Giappone, Shinzo Abe, avrebbe coperto un ammanco di circa 8 milioni di yen (circa 770mila dollari) destinati a finanziare una serie di eventi e cene per i sostenitori dell’ex capo del governo, in quella che si prefigura come una possibile violazione della legge sul controllo dei fondi pubblici in vigore in Giappone. Lo scrive l’agenzia di stampa “Kyodo”, che cita “fonti a conoscenza della situazione”. Le polemiche relative agli eventi privati organizzati dall’ufficio del primo ministro hanno segnato gli ultimi mesi dell’amministrazione di Abe, che ha rassegnato le dimissioni lo scorso settembre per ragioni di salute. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE