GERMANIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Germania: caso Wirecard, ex dirigente Marsalek confidente dei servizi segreti austriaci (2)

Berlino, 29 ott 2020 20:53 - (Agenzia Nova) - Nato a Vienna nel 1980, Marsalek è stato membro del consiglio di amministrazione di Wirecard fino al 18 giugno scorso, quando è stato licenziato nell'imminenza del crack della società. Marsalek è ritenuto tra i principali responsabili della frode che ha portato al fallimento, su cui la procura di Monaco di Baviera indaga per falso in bilancio, frode, manipolazione del mercato e riciclaggio di denaro. Le irregolarità sarebbero iniziate nel 2015. Secondo gli inquirenti, i danni per le banche e gli investitori ammonterebbero a 3,2 miliardi di euro. Sul caso Wirecard, il Bundestag ha istituito una commissione parlamentare d'inchiesta, i cui lavori sono iniziati oggi. L'obiettivo è chiarire le responsabilità del governo federale nella vicenda. Il ministero delle Finanze e l'Autorità federale per la vigilanza finanziaria (Bafin) sono, infatti, accusati di silenzi e omissioni, poiché non sarebbero intervenuti su Wirecard pur essendo a conoscenza delle irregolarità nei conti dell'azienda. Viennese come Marsalek, l'amministratore delegato Markus Braun si è dimesso il 19 giugno scorso ed in custodia cautelare dal 22 luglio. L' ex Ad si era costituito il 23 giugno, venendo arrestato e rilasciato in meno di 24 ore dietro il pagamento di una cauzione da 5 milioni di euro. (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE