GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: difesa, l’alternativa navale all’Aegis Ashore sarebbe più costosa

Tokyo, 25 nov 2020 05:23 - (Agenzia Nova) - Dotare il Giappone di due nuovi cacciatorpediniere lanciamissili con sistema Aegis, in sostituzione delle batterie terrestri Aegis Ashore, richiederebbe cinque anni, e costerebbe oltre 500 miliardi di yen (4,8 miliardi di dollari), più di quanto previsto per i sistemi di terra cui ha rinunciato il governo dell’ex premier Shinzo Abe. Lo riferiscono fonti “vicine alla questione” citate dall’agenzia di stampa “Kyodo”. All’inizio di quest’anno il governo giapponese ha deciso di abbandonare il piano per l’installazione di due batterie terrestri Aegis Ashore nel Nord-est e Ovest del Paese, a causa di problemi tecnici, delle resistenze delle comunità locali e del progressivo aumento dei costi. Secondo le fonti citate da “Kyodo”, l’acquisizione e installazione delle due batterie antimissile terrestri sarebbe costata circa 400 miliardi di yen. Il governo giapponese, che nei mesi scorsi ha studiato le possibili alternative al progetto iniziale, presenterà le proprie valutazioni a una commissione del Partito liberaldemocratico nella giornata di oggi. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE