GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: difesa, l’alternativa navale all’Aegis Ashore sarebbe più costosa (3)

Tokyo, 25 nov 2020 05:23 - (Agenzia Nova) - Ad oggi il Giappone può reagire ad eventuali attacchi balistici o aerei da parte di avversari regionali soltanto passivamente, intercettando missili o velivoli militari tramite i propri cacciatorpediniere lanciamissili con sistemi Aegis o le batterie terrestri di difesa Pac-3. Il governo dell’ex premier Abe intendeva affiancare a tale complesso difensivo anche sue sistemi terrestri di difesa Aegis Ashore, ma il piano è stato abbandonato per ragioni di costi, e per la difficoltà nell’individuare i siti adatti allo schieramento dei sistemi. Il governo Abe aveva invece avviato discussioni in merito un “percorso alternativo”, che includesse l’acquisizione di capacità di proiezione della forza; tali discussioni si sarebbero però arrestate dotto la guida del successore di Abe, Yoshihide Suga. (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE