SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: generale Graziano su Libia, Irini manca di contributo essenziale di Stati membri

Roma, 26 nov 2020 13:15 - (Agenzia Nova) - L'operazione dell'Unione europea Eunavfor Med Irini ha bisogno del contributo degli Stati membri così da realizzare pienamente il suo mandato. Lo ha detto il presidente del Comitato militare dell'Ue, il generale Claudio Graziano, alla nona edizione di Shade Med - "Shared Awareness and De-confliction for the Mediterranean Sea", la conferenza ospitata dall'operazione Eunavfor Med “Irini”. Graziano ha ricordato che "l'autonomia strategica non significa autonomia da qualcuno, ma autonomia di fare qualcosa da soli o in miglior cooperazione con i nostri partner", in primo luogo la Nato. Per quanto riguarda l'operazione Irini, questa è la più visibile nel Mediterraneo, è successiva all'operazione Sophia che è stata anch'essa "un'operazione di grande successo". Ora il "focus principale è" il controllo dell'"embargo di armi" verso la Libia. "Irini è l'unica operazione militare dell'Ue per la Libia con cui l'Unione può davvero rafforzare la percezione" della difesa europea e della sua capacità di prendersi "la responsabilità come fornitore di sicurezza". Ma "sta ancora mancando" ad Irini "un contributo essenziale dagli Stati membri" per arrivare "a realizzare pienamente il suo mandato". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE