SPECIALE SCUOLA

 
 
 

Speciale scuola: M5s, inaccettabile stop lezioni in presenza per inadempienze Regioni su trasporti

Roma, 22 ott 2020 15:00 - (Agenzia Nova) - Per gli esponenti del Movimento 5 Stelle in commissione Istruzione al Senato "è gravissimo e sconcertante il fatto che vi siano alcune regioni che a causa dei propri ritardi e delle proprie inadempienze, in particolare sul fronte del trasporto pubblico locale, impongano la sospensione delle attività didattiche in presenza, per ora nelle scuole superiori, poi chissà". I parlamentari ricordano che i "presidenti di quelle regioni, Lombardia e Campania e in particolare, appartengono a quegli stessi partiti che in questi mesi si sono scagliati spesso contro la ministra Lucia Azzolina quando il governo decise di chiudere gli istituti e di avviare le attività di didattica a distanza. Sono sempre gli stessi - si legge in una nota - ad avere in gestione le operazioni di competenza delle Asl ed il tracciamento dei contagi, attività su cui si registrano ulteriori ritardi che ricadono sulle spalle degli studenti, del personale scolastico, e delle famiglie di quei territori". Il Movimento 5 stelle "continua a sostenere che in questa fase le scuole devono essere le ultime a chiudere. Ma serve serietà, competenza, e fatti concreti da parte di chi amministra i territori. Altrimenti - proseguono - si rischia di condannare un'intera generazione a vivere, e a formarsi, fuori dalla scuola. Il che, fuori dalle ipotesi di necessità estrema, è totalmente inaccettabile". La chiusura della scuola in Lombardia e la Campania, e in altre regioni che dovessero seguire la loro strada, "è una sconfitta imputabile a precise responsabilità politiche di cui regioni e ministero dei Trasporti sono chiamate a rispondere", concludono. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE