CINA-INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Cina-India: Pechino, Nuova Delhi interrompa pressione sull'industria tecnologica cinese

Pechino, 26 nov 2020 16:32 - (Agenzia Nova) - Pechino ha esortato l'India a interrompere la discriminazione nei confronti della Cina, per evitare di danneggiare ulteriormente la cooperazione. Per la seconda volta in due giorni, il ministero degli Esteri cinese è intervenuto per rispondere al divieto da parte indiana su prodotti e app elettroniche cinesi. "Ciò che l'India ha fatto è una grave violazione dei principi di mercato e delle regole dell'Organizzazione mondiale del commercio (Omc) e dei legittimi diritti e interessi delle società cinesi", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian, dopo che il ministero dell'Elettronica e della tecnologia dell'informazione indiano ha emesso un ordine per bloccare l'accesso degli utenti a 43 applicazioni di telefonia mobile. Il portavoce ha sottolineato che l'essenza della relazione commerciale tra Cina e India è "vantaggiosa per tutti" e porre ostacoli potrebbe essere "sia controproducente per gli investimenti interni che per la crescita economica nell'industria correlata in India nel lungo periodo". Secondo l'emittente televisiva cinese "Cgtn" che cita due fonti del settore, le richieste all'agenzia di controllo qualità indiana, il Bureau of Indian Standards (Bis), in genere venivano elaborate entro 15 giorni, ma alcune adesso richiedono fino a due mesi o più. Il ritardo delle approvazioni è iniziato ad agosto per le importazioni di dispositivi fabbricati in Cina come smartphone, smartwatch e laptop. Quando il nuovo iPhone 12 di Apple è stato colpito dai ritardi, i dirigenti di Apple India hanno chiesto all'ufficio Bis di accelerare l'iter di approvazione, assicurando che la compagnia avrebbe continuato a espandere le sue operazioni di assemblaggio in India. I ritardi hanno colpito anche le importazioni di smartwatch per aziende come Xiaomi e Oppo. Il sito web dell'agenzia riferisce che, secondo i dati aggiornati a ieri, 1.080 domande per laptop, tablet e altri dispositivi erano ancora in sospeso, 669 delle quali in attesa da più di 20 giorni e alcune in sospeso da settembre. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE