GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: il premier neoeletto Suga gode di un tasso di approvazione del 74 per cento (9)

Tokyo, 18 set 2020 05:06 - (Agenzia Nova) - Divergenze significative tra l’imminente governo Suga e gli esecutivi che l’hanno preceduto potrebbero però riguardare la politica fiscale: al contrario di Abe, che si è circondato per anni di consiglieri economici reflazionisti, come Etsuro Honda, Suga appare meno propenso a perseguire l’inflazione a spese di un espansionismo monetario senza precedenti nella storia dell’economia globale. Su questi temi, Suga pare affidarsi al consiglio di figure come il presidente id Suntory Holdings, Takeshi Niinami, e l’ad di Konishi Decorative Arts and Crafts, David Atkinson,che ha partecipato a delineare una politica per la promozione della spesa in entrata e lo stimolo della produttività interna tramite l’aumento del salario minimo e il consolidamento delle piccole e medie imprese. Secondo diversi analisti, Suga non aggredirà l’impianto fondamentale dell’Abenomics, ma adotterà un approccio più moderato, combinando politiche fiscali aggressive a riforme della spesa. E’ anche probabile, secondo il quotidiano “Nikkei”, che un imminente governo Suga coincida con un ridimensionamento dell’influenza esercitata sulla definizione delle politiche economiche dal ministero dell’Economia, del commercio e dell’industria, che sotto la guida di Abe ha occupato numerose posizioni di rilievo all’interno dell’ufficio del primo ministro: Suga è noto come un politico più propenso all’equilibrio, ed è probabile che inauguri il suo mandato con una revisione degli equilibri tra ministeri ed agenzie, oltre ad un rinnovato impulso alla deregolamentazione come strategia di crescita economica. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE