USA

 
 

Usa: coronavirus, anche il sindaco di Denver ha violato le sue stesse direttive

New York, 26 nov 2020 05:19 - (Agenzia Nova) - Il sindaco di Denver, Michael Hancock, è l’ultimo di una serie di amministratori locali e governatori Usa a finire al centro delle polemiche per aver violato le direttive e le ordinanze di distanziamento sociale imposte ai suoi concittadini per contenere la propagazione del coronavirus. Lo riferisce il quotidiano “The Hill”. Hancock, esponente del partito democratico, si è scusato pubblicamente ieri, 25 novembre, per essersi concesso una vacanza nel Mississippi durante le festività del Giorno del Ringraziamento, nonostante avesse sollecitato i suoi concittadini a rimanere chiusi in casa e non incontrare i parenti in occasione di quell’importante festività statunitense. In una nota, Hancock ammette di aver varato una ordinanza che sollecita a “rimanere in casa ed evitare viaggi non necessari”. Hancock aveva anche annunciato pubblicamente che la sua famiglia avrebbe cancellato il suo usuale pranzo del Ringraziamento. Il sindaco ha giustificato il viaggio nel Mississippi affermando che sua figlia ha trovato lavoro in quello Stato.

“Riconosco che la mia decisione ha deluso molti secondo i quali avrei dovuto trascorrere il Giorno del Ringraziamento da solo. Ho reso una decisione da padre e marito, e a quanti si sentono arrabbiati o delusi, chiedo umilmente perdono”, ha scritto il sindaco. Nelle scorse settimane polemiche simili hanno interessato il sindaco di Chicago, Lori Lightfoot, e il governatore della California, Gavin Newsom – entrambi esponenti del Partito democratico – che in risposta al coronavirus hanno decretato draconiane misure id distanziamento sociale e chiusura delle attività economiche “non essenziali”, ma poi hanno partecipato a vaste manifestazioni di piazza o a cene presso ristoranti di lusso con oltre una decina di altri illustri convitati. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE