USA

 
 

Usa: Biden, il Pil cresce ma la povertà è aumentata

New York, 29 ott 2020 18:16 - (Agenzia Nova) - Il Prodotto interno lordo negli Stati Uniti è cresciuto nell'ultimo trimestre, ma le visite ai banchi alimentari non sono rallentate e la povertà è aumentata. Lo ha scritto su Twitter il candidato del Partito democratico alla Casa Bianca, Joe Biden, commentando la crescita record dell'economia Usa nel terzo trimestre del 2020. "Stiamo per assistere al peggior declino economico negli ultimi 70 anni e (il presidente) Donald Trump sta per diventare il primo presidente dai tempi di Herbert Hoover a lasciare l'incarico con meno posti di lavoro dell'inizio del mandato", ha aggiunto l'ex vice di Barack Obama. "Il successo di un'amministrazione Biden-Harris non sarà misurato solo dai mercati azionari o dalla crescita del Pil, ma dall'effetto della crescita sugli stipendi, sulla dignità e sulla sicurezza economica delle nostre famiglie lavoratrici, in particolare quelle che sono state lasciate indietro", ha concluso Biden.

L’economia degli Stati Uniti ha fatto registrare una ripresa record nel terzo trimestre di quest’anno, con il prodotto interno lordo (Pil) in crescita del 7,4 per cento sul trimestre precedente e del 33,1 per cento su base annualizzata. Lo indicano i dati del dipartimento del Commercio: si tratta della percentuale di crescita più alta dai tempi mai registrata negli Stati Uniti dai tempi della Seconda guerra mondiale. Il precedente record, una crescita trimestrale del 3,9 per cento, risale al 1950. L’economia statunitense continua tuttavia a mostrare i segni negativi della pandemia di coronavirus: il prodotto interno lordo del terzo trimestre 2020 è inferiore del 3,5 per cento rispetto alla fine del 2019. Il crollo è stato quattro volte superiore rispetto a quello registrato nell’intero anno e mezzo della Grande recessione del biennio 2008-2009. Secondo il “Wall Street Journal”, gli economisti si aspettavano una crescita elevata nel terzo trimestre ma più contenuta rispetto alle cifre pubblicate dal dipartimento del Commercio, le ultime prima che il prossimo 3 novembre gli elettori degli Stati Uniti vengano chiamati a scegliere il futuro presidente tra l’attuale capo della Casa Bianca, Donald Trump, e il candidato del Partito democratico, Joe Biden. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE