DIFESA

 
 

Difesa: Graziano, reazione corale davanti a nuovi e vecchi avversari

Roma, 26 nov 2020 10:59 - (Agenzia Nova) - Nuovi e vecchi avversari stanno approfittando della situazione che si è creata con la pandemia e c'è bisogno di una reazione urgente e corale. Lo ha detto il presidente del Comitato militare dell'Unione europea, il generale Claudio Graziano alla conferenza online Shade Med. Graziano ha ricordato che in Libia "alcuni attori esterni sono stati coinvolti direttamente nel conflitto, complicando ulteriormente la già complessa situazione, portando strategie unilaterali, sfruttando le guerre per procura per continuare la loro competizione all'estero". Con il Covid, è emerso con ovvietà che "alcuni nuovi o vecchi avversari, come i terroristi" stanno approfittando della situazione e c'è bisogno di "una reazione urgente e corale, affrontando le cause profonde dei problemi nella regione". Tre sono, per Graziano, i punti da evidenziare in questo contesto. In primo luogo, gli Stati membri dell'Ue "devono esprimersi al meglio con una sola voce" e impegnarsi "in tutte le iniziative di difesa dell'Ue", fornendo risorse alle missioni e operazioni di Politica di sicurezza e difesa comune.

In secondo luogo, una Unione europea "impegnata", che sappia "sfruttare il suo approccio integrato, fatto di un set completo di strumenti", da quello politico a quello diplomatico, da quello economico a quello militare "poiché anche se non ci sono soluzioni puramente militari alle crisi, nessuna crisi può essere risolta senza l'uso di mezzi militari, in un'efficace combinazione di soft e hard power". Infine, la partnership internazionale dell'Ue con l'Onu, l'Unione Africana e, ovviamente, con la Nato, "essendo l'Alleanza il nostro primo, naturale partner in questo sforzo, in particolare per le nostre crisi più vicine", ha detto. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE