USA

 
 
 

Usa: caso George Floyd, confermata l'accusa di omicidio di secondo grado per l'agente Chauvin

New York, 22 ott 2020 18:17 - (Agenzia Nova) - L'agente di polizia statunitense Derek Chauvin sarà incriminato per omicidio di secondo grado nel processo per la morte di George Floyd, il cittadino afroamericano la cui uccisione a Minneapolis nel maggio scorso ha provocato l'ondata di proteste del movimento "Black lives matter". Lo ha stabilito oggi il giudice della contea di Hennepin, Peter Cahill, respingendo la richiesta degli avvocati di Chauvin e degli altri tre agenti imputati, tutti e quattro licenziati dalla polizia del Minnesota. Cahill ha anche respinto la richiesta di archiviazione delle accuse per concorso e favoreggiamento in omicidio di secondo grado a carico degli agenti Tou Thao, Alexander Kueng e Thomas Lane. Chauvin fu ripreso in un video mentre, nel corso di un'operazione di arresto, strangolava a morte con il suo ginocchio Floyd. Le urla di quest'ultimo, "I can't breath", sarebbero diventate il motto del successivo movimento di protesta. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE