GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: segretario Onu Guterres auspica ulteriore spinta al taglio delle emissioni inquinanti

Tokyo, 26 nov 2020 05:37 - (Agenzia Nova) - Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha auspicato l’assunzione da parte del Giappone di iniziative specifiche tese all’obiettivo di ridurre drasticamente le emissioni di anidride carbonica nell’arco dei prossimi decenni, come annunciato nelle scorse settimane dal primo ministro di quel Paese, Yoshihide Suga. Intervistato da “Kyodo News” ieri, 25 novembre, Guterres ha riconosciuto al Giappone di “essere sempre stato in prima linea” nella lotta ai mutamenti climatici, il segretario si è detto “del tutto rassicurato dalle prestazioni del Giappone sul fronte dell’azione climatica”. Il Giappone ha deciso lo scorso marzo di confermare l’impegno a ridurre le emissioni di CO2 del 26 per cento rispetto ai livelli del 2013 entro il 2030. Tale obiettivo era stato criticato da quanti, a livello domestico e internazionale, lo reputavano poco ambizioso. I firmatari dell’Accordo di Parigi sul clima si sono impegnati a rivedere i loro obiettivi climatici ogni cinque anni, e preferibilmente ad aggiornarli adottandone di più ambiziosi. Il mese scorso il primo ministro del Giappone, Yoshihide Suga, ha annunciato che il Giappone punterà a conseguire l’azzeramento delle emissioni nette di CO2 (“neutralità carbonica”) entro il 2050. Guterres ha definito tale impegno da parte del Giappone un “contributo essenziale all’edificazione di una coalizione globale per lo zero netto”: “Sono convinto che il Giappone presenterà al Cop26 una lista di contributi nazionali in linea con l’obiettivo di una riduzione significativa delle emissioni entro il 2030, e del loro azzeramento nel 2050”. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE