LIBANO

 
 
 

Libano: Aoun, messaggio al parlamento su Banca centrale slegato da conflitti politici

Beirut, 25 nov 2020 14:48 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Libano, Michel Aoun, ha affermato oggi che la lettera da lui inviata ieri al parlamento di Beirut, in cui invitava i deputati a discutere della revisione forense della Banca del Libano (Bdl), è “totalmente indipendente da tutte le dispute e i conflitti politici”. L’obiettivo della lettera, ha detto il presidente durante un incontro con la ministra uscente della Giustizia, Marie-Claude Najm, “è far fronte a una grande tragedia nazionale”. “Senza che la revisione forense sia condotta non ci potranno essere accordi, né con i paesi desiderosi di aiutare il Libano né con il Fondo monetario internazionale”, ha detto il capo dello Stato, ripreso dal quotidiano libanese "L'Orient-le jour". Quella della revisione forense è “questione nazionale per eccellenza, ed è il modo migliore per uscire dalla crisi in cui viviamo”, ha aggiunto Aoun. “Faccio appello ai media affinché comprendano questa realtà, e rispondano agli inviti a trattare questo dossier sensibile con la responsabilità richiesta dal superiore interesse nazionale”, ha concluso. Nella lettera, Aoun chiamava i parlamentari a discutere del fatto che la scorsa settimana la società statunitense Alvarez e Marsal, incaricata dal governo libanese di effettuare la revisione forense dei conti della Bdl, abbia rinunciato all’incarico a seguito dell’indisponibilità della Banca centrale a consegnare la documentazione necessaria. In risposta all’appello di Aoun il presidente del parlamento di Beirut, Nabih Berri, ha convocato una seduta dell’assemblea legislativa per venerdì prossimo, 27 novembre. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE