VENEZUELA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Venezuela: ministro Petrolio, raffineria Amuay attaccata con un missile (4)

Caracas, 30 ott 2020 13:09 - (Agenzia Nova) - Con gli arrivi dall'Iran, alleato strategico del Venezuela, Caracas cerca di fronteggiare una carenza di carburante causa di crescenti disagi nel paese. A settembre il paese caraibico ha ricevuto una terza flotta di petroliere con a bordo carburante destinato a Caracas. A giugno si era registrato l'arrivo di cinque imbarcazioni, sempre provenienti dall'Iran, mentre una seconda flotta di imbarcazioni greche con bandiera della Liberia, era stata requisita dagli Stati Uniti, in base a un ordine della magistratura legato alle sanzioni emesse dall'amministrazione del presidente Donald Trump. E sarebbe proprio per evitare problemi con le misure restrittive dettate da Washington che le petroliere avrebbero evitato il passaggio per il Canale di Suez, scegliendo la rotta che passa sotto Capo di Buona Speranza, a sud dell'Africa, ben più onerosa in termini di tempo e costi. Ad oggi almeno dieci stati del paese si trovano con stazioni di servizio chiuse, mentre in più punti si registrano lunghe code che possono dettare attese anche di giorni. Il governo del presidente Nicolas Maduro assegna alla pressione economica internazionale il grosso delle responsabilità della crisi energetica, mentre le opposizioni imputano a Caracas la gestione fallimentare della risorse e del sistema produttivo. (Vec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE