DIFESA

 
 

Difesa: Iraq, Lavrov annuncia disponibilità a soddisfare le richieste di Baghdad

Baghdad, 25 nov 2020 13:35 - (Agenzia Nova) - Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha manifestato oggi la disponibilità di Mosca a fornire all’Iraq armi e forniture militari in caso di necessità. Nel corso di una conferenza stampa congiunta con l’omologo iracheno Fuad Hussein, in questi giorni in visita in Russia, Lavrov ha ricordato che “le relazioni fra Russia e Iraq hanno una lunga storia, ma in ogni caso ciò non impedisce all’Iraq di sviluppare i suoi legami con paesi occidentali e paesi vicini, e noi siamo disposti a rafforzare la cooperazione bilaterale fra i due Paesi”. “La Russia continua a essere un partner fondamentale e tradizionale nell’armare l’esercito iracheno”, ha aggiunto Lavrov, richiamando anche il contributo di Mosca alla “lotta al terrorismo”. “Siamo disposti a soddisfare tutte le richieste dell’Iraq in materia di armamenti, cooperazione e addestramento militare”, ha detto Lavrov, ripreso dal portale iracheno “Shafaq”. Il capo della diplomazia russa ha poi indicato che “il ministro della Difesa iracheno visiterà Mosca presto” e durante l’incontro sarà definita la questione degli armamenti.

Il capo della diplomazia di Mosca si è espresso anche relativamente all’annuncio, fatto recentemente dagli Stati Uniti, di un prossimo ritiro parziale delle forze statunitensi di stanza in Iraq. “Per quanto riguarda la posizione russa riguardo alla presenza Usa, questo rimonta prima di tutto alla decisione degli Stati toccati da tale presenza”, alludendo a Iraq, Afghanistan e Siria. Gli Usa inviano le loro forze in molti paesi della regione, ha aggiunto Lavrov, e in qualche caso ciò avviene "senza il consenso degli Stati" coinvolti, com’è il caso della Siria e dell’Iraq. “L’intervento statunitense in Siria, in Iraq e in Libia ha causato molti problemi, e la prossima leadership Usa non dovrebbe ricorrere a simili avventure, perché portano ulteriori shock securitari nella regione”, ha proseguito Lavrov. “La cooperazione russa in materia di lotta al terrorismo non è legata ai piani statunitensi, e abbiamo una collaborazione più stabile nel quadro del centro di cooperazione quadrilaterale Baghdad-Teheran-Mosca-Damasco”, ha concluso il diplomatico. Per parte sua, il ministro degli Esteri iracheno, Fuad Hussein, ha dichiarato che “abbiamo affrontato l’ambito (della cooperazione) militare (…); ci sarà una visita del ministro della Difesa iracheno in Russia, e discuteremo le relazioni militari fra i due Paesi”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE