EMIRATI

 
 
 

Emirati: autorità sospendono nuovi visti per 13 Stati musulmani tra cui Iran e Turchia

Ankara, 25 nov 2020 17:37 - (Agenzia Nova) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno smesso di rilasciare nuovi visti ai cittadini di 13 paesi a maggioranza musulmana, tra cui Iran, Siria, Afghanistan e Pakistan. Secondo quanto riferito dalla stampa turca, Paese interessato dalle nuove misure, i visti avevano temporaneamente smesso di essere rilasciati ad afgani, pachistani e cittadini di diversi altri paesi per problemi di sicurezza. La scorsa settimana, il ministero degli Esteri pachistano ha resto noto che gli Emirati Arabi Uniti avevano smesso di elaborare nuovi visti per i cittadini pachistani e quelli di altri Paesi, precisando tuttavia che le persone già in possesso di visti validi non sarebbero state interessate dalle nuove misure. Tra gli altri Paesi oggetto della sospensione di visto anche Somalia, Libia, Yemen, Algeria, Kenya, Iraq, Libano e Tunisia. Al momento l'Autorità federale per l'identità e la cittadinanza degli Emirati Arabi Uniti non ha commentato ufficialmente la notizia. La circolare sarebbe entrata in vigore una settimana dopo che l'ambasciata di Francia negli Emirati Arabi Uniti ha esortato i suoi cittadini a mantenere alta l’allerta dopo un attentato a Gedda, in Arabia Saudita, che ha coinvolto diversi diplomatici stranieri il cui obiettivo era il console francese. L’attacco è stato rivendicato dallo Stato islamico. L'esplosione, avvenuta durante una cerimonia commemorativa della prima guerra mondiale a Gedda, è stato il primo attacco in Arabia Saudita in cui sono stati utilizzati esplosivi nel tentativo di colpire cittadini stranieri. Il divieto di visto per i 13 Paesi giunge, inoltre, due mesi dopo che lo Stato del Golfo ha stabilito rapporti formali con Israele.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE