USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Usa: gli uomini di Biden e la Cina, ecco come la futura amministrazione conterrà Pechino (8)

New York , 25 nov 2020 17:20 - (Agenzia Nova) - Secondo il futuro segretario di Stato, l’intesa tuttavia “non affronta i problemi sistemici” tra le due maggiori economie mondiali e, inoltre, è già chiaro che la Cina non riuscirà a raggiungere gli obiettivi prefissati per l’anno in corso. Biden, sostiene Blinken, dovrà concentrarsi sulla necessità di portare gli Stati Uniti a negoziare con la Cina da una posizione di maggior forza. E questo significa innanzitutto “ricostruire la propria competitività sui mercati globali”. Ancora, la Casa Bianca dovrà sì sostenere i dazi quando necessario, ma anche “formulare un più ampio piano che includa la rilocalizzazione della produzione di alcuni beni essenziali”. L’offensiva va condotta anche sul fronte diplomatico. In un precedente intervento a un webinar organizzato da Chatham House lo scorso 30 aprile, Blinken sottolineava che “gli Stati Uniti possono fare la differenza attraverso la propria leadership nelle istituzioni internazionali, dalle quali Trump si è spesso ritirato”. “La mia idea è che se lavoriamo insieme ai nostri partner, se insistiamo sulla necessità che Pechino accetti le proprie responsabilità, potremo ottenere molto di più rispetto a quanto non ci permettano queste schizofreniche virate tra confronto e abdicazione che abbiamo visto negli ultimi due o tre anni”, affermava all’epoca il futuro capo della diplomazia di Washington. Il quale, in ogni caso, lo scorso maggio sosteneva anche la necessità per gli Usa di varare sanzioni in risposta all’imposizione da parte di Pechino della nuova Legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE