ENERGIA

 
 
 

Energia: fondo emiratino Mubadala cerca partner israeliani per investimenti tecnologici

Abu Dhabi, 25 nov 2020 16:53 - (Agenzia Nova) - Il fondo statale di Abu Dhabi Mubadala Investment Co intende identificare potenziali partner di fondi in Israele e trovare società ad alta crescita in cui co-investire dopo l’avvio della normalizzazione delle relazioni tra i due Paesi avviata con la firma degli accordi di Abramo il 15 settembre scorso a Washington. "Ci saranno opportunità interessanti con fondi comuni o joint venture, ma siamo ancora all'inizio della valutazione", ha dichiarato Ibrahim Ajami, responsabile dell’unità ventures di Mubadala, ad una conferenza sulla tecnologia finanziaria ad Abu Dhabi. Ajami, ha aggiunto che Mubadala ha co-investito con investitori israeliani negli Stati Uniti e in Europa, ma i rapporti più stretti tra i due Paesi aprono a nuove opportunità per gli investimenti. Dopo che gli Emirati Arabi Uniti e Israele hanno deciso di normalizzare le relazioni ad agosto, i due paesi hanno firmato una serie di accordi per rafforzare i legami economici e commerciali. "Siamo sempre entusiasti della Silicon Valley. Ma guardiamo anche all'Europa, al Medio Oriente, all'India e vorremmo essere molto attivi in Cina", ha detto Ajami. Mubadala all'inizio di quest'anno ha acquistato l'1,85 per cento delle quote nell'unità digitale di Reliance Industries, Jio Platforms, per 1,2 miliardi di dollari. “La pandemia di Covid-19 ha dimostrato che l'innovazione può avvenire da qualsiasi luogo", ha dichiarato Ajami. Mubadala, che gestisce oltre 230 miliardi di dollari di asset, è il secondo più grande investitore statale degli Emirati Arabi Uniti dopo l'Abu Dhabi Investment Authority che si stima abbia quasi 700 miliardi di dollari di asset.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE