POLONIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Polonia: Salini (FI), Ue promuova prevenzione anziché sposare campagne abortiste

Bruxelles, 25 nov 2020 16:44 - (Agenzia Nova) - L'Europa non può sposare campagne abortiste e dovrebbe piuttosto promuovere la sensibilizzazione e prevenzione. Lo ha dichiarato l'europarlamentare di Forza Italia (Ppe), Massimiliano Salini, in merito alle proposte di risoluzione sullo stato di diritto in Polonia nel contesto della recente sentenza sull'aborto. "La doverosa vigilanza Ue sul rispetto dello stato di diritto nei Paesi membri e la rigorosa separazione tra poteri, principio cardine delle democrazie liberali, non deve scivolare nella propaganda abortista, che banalizza uno dei drammi più profondi di fronte ai quali può trovarsi una donna nel corso dell'esistenza", ha affermato. "E' inaccettabile, come fanno i gruppi della sinistra Ue nella risoluzione al voto all'Eurocamera, difendere l'aborto in quanto 'diritto umano'. Secondo l'Alta corte polacca gli aborti per labbro leporino o sindrome di Down violano la Costituzione della Polonia. Affermare che queste interruzioni di gravidanza sono 'diritti' sarebbe come ammettere che le vite di persone nate con queste menomazioni sarebbero state eliminabili e che eliminarle sarebbe stato l'esercizio di un diritto", ha aggiunto. "Neppure la legge 194 italiana definisce l'aborto un diritto acquisito, ma lo considera un'eccezione al divieto, quello di interrompere la gravidanza. Interruzione che viene consentita solo in caso di pericolo fisico e psichico grave per la salute della donna, nel rispetto dell'obiezione di coscienza del medico", ha continuato. (segue) (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE