ETIOPIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Etiopia: riunione del Consiglio di sicurezza Onu conclusa senza dichiarazioni ufficiali

New York, 25 nov 2020 11:56 - (Agenzia Nova) - Si è conclusa senza l’approvazione di alcuna dichiarazione la riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite convocata per discutere degli ultimi sviluppi del conflitto nel Tigrè. Secondo fonti diplomatiche citate dalla stampa internazionale, i Paesi africani avrebbero chiesto più tempo per consentire di proseguire gli sforzi diplomatici dell'Unione africana. Secondo quanto riferito in precedenza, la riunione era stata in un primo tempo annullata per poi tenersi in seguito alle pressioni esercitate dai Paesi europei per farla riprendere. Nel frattempo il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, si è detto "profondamente preoccupato" per la situazione nella regione del Tigrè, in Etiopia, e sostiene gli sforzi dell'Unione africana per calmare la situazione. Lo ha dichiarato in una nota il portavoce delle Nazioni Unite, Stephane Dujarric. "Stiamo seguendo con grande allarme le segnalazioni della possibile azione militare intorno a Macallè (capitale del Tigrè). Il segretario generale è molto preoccupato per l'impatto che avrà sulla popolazione civile, sulla nostra capacità di fornire aiuti umanitari in un'area dove è quasi impossibile farlo”, ha detto Dujarric, ribadendo l’appello di Guterres per garantire la protezione dei civili in vista dell’annunciato assalto a Macallè da parte dell'esercito etiope. Il segretario generale, conclude la nota, “esorta i leader dell'Etiopia a fare tutto il possibile per proteggere i civili, sostenere i diritti umani e garantire l'accesso umanitario per la fornitura dell'assistenza necessaria”. (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE