TURCHIA

 
 
 

Turchia: consigliere presidenziale Arinc rassegna dimissioni dopo scontro con Erdogan

Ankara, 24 nov 2020 15:41 - (Agenzia Nova) - Bulent Arinc, membro dell’Alto consiglio presidenziale della Turchia ed ex vice primo ministro di Ankara, ha rassegnato le dimissioni a seguito di dissapori con il presidente Recep Tayyip Erdogan. La notizia giunge dopo che Arinc aveva chiesto lo scorso 20 novembre, in un’intervista all’emittente televisiva “Haberturk”, la liberazione di Osman Kavala, filantropo e imprenditore, e di Selahattin Demirtas, ex co-presidente del Partito popolare democratico (Hdp) curdo, detenuti in regime di carcere preventivo da anni. “Il sistema giudiziario, economico e altri settori della Turchia hanno evidente bisogno di riforme”, scrive Arinc oggi in un comunicato pubblicato sul suo profilo Twitter. “C’è bisogno che il nostro paese si rilassi e trovi una soluzione ai problemi della nazione. Come ho detto ripetutamente nel già citato programma televisivo, ho visto che il volere del nostro presidente va in questa direzione e lo sostengo”, ha scritto l’ex vicepremier. “Tuttavia, ho deciso che sarà più appropriato per me lasciare la mia posizione come membro dell’Alto consiglio, perché ho la preoccupazione che il mio discorso ostacoli il lavoro delle riforme, per come è stato distorto da alcuni individui”, prosegue Arinc, le cui dimissioni sono già state approvate da Erdogan. Oggi le dichiarazioni di Arinc sono state duramente criticate da Devlet Bahceli, leader del Partito per il movimento nazionalista (Mhp, alleato di governo di Erdogan), ma in precedenza sono state sconfessate dallo stesso presidente: “Nessuna opinione personale può essere ricondotta al presidente, al governo e al nostro partito”, ha dichiarato il capo dello Stato. Ieri Arinc si è detto “molto offeso” dalle parole di Erdogan, secondo un giornalista del quotidiano turco "Posta". (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE