ARABIA SAUDITA

 
 
 

Arabia Saudita: 40 per cento cittadini settore privato beneficerà aumento salario minimo

Riad, 23 nov 2020 18:01 - (Agenzia Nova) - Oltre il 40 per cento dei cittadini sauditi che lavorano nel settore privato beneficerà della recente decisione del governo dell’Arabia Saudita di aumentare il salario mensile minimo nell’ambito del programma Nitaqat, il piano che prevede sostegno ai lavoratori di nazionalità saudita per ridurre la disoccupazione. Lo riferisce il quotidiano saudita “Saudi Gazette”. Lo scorso 18 novembre, il ministro delle Risorse umane e dello Sviluppo sociale Ahmed al Rajhi ha emesso un ordine per aumentare il salario minimo per i dipendenti sauditi nell'ambito del programma di occupazione "Nitaqat" da 3.000 rial (799 dollari) a 4.000 rial (1.066 dollari). Secondo dati del governo saudita, in totale sono 1.759.558 i sauditi che lavorano nel settore privato, tra questi, 24.687 (1,4 per cento) percepiscono uno stipendio mensile di 1,500 rial (399 dollari) mentre 30.216 lavoratori (1,7 per cento) percepiscono un salario che va da un minimo di 1.501 rial a 2.999 rial. Il salario mensile di 660.497 dipendenti sauditi, che rappresentano il 37,5 per cento, è pari a 3.000 rial, (799 dollari). Circa un terzo dei beneficiari, secondo quanto riferisce la “Saudi Gazette” è impiegato nella regione di Riad. Secondo la recente decisione del ministro Al Rajhi, un lavoratore saudita con uno stipendio minimo di 4.000 rial sarà calcolato come un lavoratore nel programma Nitaqat. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE