LIBANO

 
 
 

Libano: ministra Giustizia, giudici possono forzare Banca centrale a consegnare documenti

Beirut, 23 nov 2020 08:13 - (Agenzia Nova) - Esiste la possibilità di richiedere un intervento della magistratura per obbligare la Banca centrale del Libano (Bdl) a consegnare i documenti necessari per una revisione forense dei suoi conti. Lo ha detto la ministra della Giustizia uscente di Beirut, Marie-Claude Najem, in un’intervista televisiva, secondo il portale informativo libanese "Naharnet". “E’ necessario non indietreggiare rispetto all’audit forense”, ha detto la ministra. “Il governatore Bdl Riad Salameh sta utilizzando il segreto (bancario) e l’articolo 151 (del codice per il credito)” per non utilizzare i documenti, e questa “è una posizione scorretta”, ha aggiunto la ministra. La scorsa settimana la società di consulenza statunitense Alvarez e Marsal, a cui il governo libanese aveva appaltato la revisione forense dei conti Bdl, ha rescisso il contratto ritenendo impossibile ottenere i documenti necessari. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE