ISRAELE

 
 
 

Israele: Gantz, sarà creata commissione per indagare su caso sottomarini

Gerusalemme , 22 nov 19:20 - (Agenzia Nova) - Il ministro della Difesa israeliano, Benny Gantz, ha annunciato che formerà una commissione governativa per indagare sul processo di acquisto irregolare di sottomarini e corvette, un affare che ha già portato a incriminazioni contro diversi stretti collaboratori del primo ministro Benjamin Netanyahu, nonché alti funzionari militari, ma non il premier stesso. Il cosiddetto affare dei sottomarini, noto anche come "Case 3000", ruota attorno alle accuse di un vasto piano di corruzione nell'acquisto da parte dello Stato di unità navali prodotte dal costruttore navale tedesco Thyssenkrupp. Nell'ambito di questo caso, Netanyahu è accusato dall'ex ministro della Difesa, Moshe Ya'alon, di aver condotto uno sforzo improprio per acquistare i sottomarini dalla Thyssenkrupp. Il capo dell'esecutivo, evidenzia il quotidiano "The Times of Israel", ha precedentemente bloccato una serie di sforzi per formare una commissione parlamentare d'inchiesta. La mossa di Gantz di istituire la commissione d'inchiesta governativa, che opererà sotto gli auspici del ministero della Difesa, potrebbe infiammare le tensioni con Netanyahu e mettere in pericolo il già fragile governo di unità, chiarisce il quotidiano. La commissione deve essere istituito in base alla legge militare, che richiederebbe a qualsiasi cittadino citato in giudizio - inclusi Netanyahu e i suoi affiliati - di comparire o affrontare una possibile detenzione. L'ufficio del ministro della Difesa ha dichiarato in una nota che la commissione, guidato dal giudice in pensione Amnon Straschnov, sarà specificamente incaricata di esplorare il ruolo della presidenza del Consiglio dei ministri nell'acquisto delle navi militari, nonché quello dell'Agenzia per la sicurezza nazionale e del ministero della Difesa. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE