BUSINESS NEWS

 
 
 

Business news: l'11 dicembre il Business forum Italia-Uzbekistan, l'evento sarà aperto dai ministri Di Maio e Umurzakov

Roma, 22 nov 01:00 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale italiano e il ministero degli Investimenti e del Commercio estero uzbeko promuovono il Business forum Italia-Uzbekistan, un'iniziativa interamente digitale che si terrà l'11 dicembre prossimo e che mira a rafforzare la conoscenza tra i due paesi al fine di incentivare la cooperazione ed il partenariato bilaterale. Lo rende noto l'Agenzia Ice in un comunicato. L'evento è organizzato da The European House – Ambrosetti con il supporto dell'ambasciata d'Italia a Tashkent e dell'ambasciata dell'Uzbekistan in Italia e la collaborazione dell'Agenzia Ice, della Camera di commercio Italia-Uzbekistan e di Confindustria Uzbekistan. ​Il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, e il vice premier e ministro degli Investimenti e del Commercio estero, Sardor Umurzakov, apriranno la conferenza. Il Business forum sarà presieduto dal sottosegretario di Stato Manlio Di Stefano. Al termine della conferenza l'evento proseguirà con la sessione di Business networking tra i partecipanti, che continuerà nelle giornate di lunedì 14 e martedì 15 dicembre per ovviare alle differenze di fuso orario tra i due paesi. I settori focus del webinar saranno energia e rinnovabili, agro-industria, infrastrutture e trasporti, meccanica di precisione. Le relazioni economiche tra Italia e Uzbekistan hanno conosciuto, negli ultimi anni, una forte accelerazione sul piano dell'interscambio commerciale e culturale, grazie anche all'avvio di significativi investimenti da parte di imprese italiane in diversi settori. Sotto la guida del Presidente Mirziyoyev il paese ha avviato un rapido processo di modernizzazione anche attraverso un deciso processo di riforme. Grazie alla sua posizione strategica sulla nuova via della Seta, l'Uzbekistan può essere considerato una porta di accesso ad un mercato di oltre 300 milioni di persone (Comunità di Stati Indipendenti), con costi di trasporto ridotti rispetto alle esportazioni provenienti dall'Europa. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE