BUSINESS NEWS

 
 
 

Business news: joint-venture tra Emirati e Israele per esportare polimeri in Europa e Usa

Gerusalemme, 22 nov 02:00 - (Agenzia Nova) - La Oil Refineries, un produttore israeliano di prodotti di petrolio greggio raffinato, ha annunciato un accordo di joint venture con la Mazrui International di Abu Dhabi per importare polimeri che non sono prodotti in Israele e commercializzarli in Europa, Stati Uniti e Israele. Lo riferisce il quotidiano "The Times of Israel". Il memorandum d'intesa (Mou) è stato firmato la scorsa settimana ad Abu Dhabi, alla presenza del Ceo di Israel's Oil Refineries, Moshe Kaplinsky, e del Ceo di Mazrui, Charbel Khoury. L'accordo è stato reso possibile dopo che Israele e gli Emirati Arabi Uniti hanno firmato gli Accordi di Abramo lo scorso 15 settembre, dando il via alla normalizzazione delle relazioni diplomatiche. Ovadia Eli, presidente di Oil Refineries, ha affermato in una dichiarazione che il Mou è un "evento storico" per l'industria israeliana. "L'accordo di pace sta già portando frutti economici per entrambi i popoli e un contributo all'economia israeliana", ha aggiunto. Mazrui, di proprietà di Abdullah Mazrui, è una holding di Abu Dhabi con attività nel settore petrolifero e del gas, costruzioni, logistica, vendita al dettaglio e commercio in Medio Oriente. Tra le sue partecipazioni vi sono Sigma Engineering, una delle più grandi società di progetti di gas e petrolio della regione; Emirates Insurance, una compagnia di assicurazioni; e Carbon Holdings, la più grande azienda petrolchimica in Egitto. Oil Refineries è il più grande conglomerato petrolchimico in Israele, con una capacità di raffinazione di 9,8 milioni di tonnellate di petrolio greggio all'anno. Fornisce una gamma di prodotti a base di polimeri per applicazioni industriali, consumo privato, agricoltura e infrastrutture. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE