BUSINESS NEWS

 
 
 

Business news: Iran, fra marzo e settembre produzione cemento cresciuta del 14,4 per cento su base annua

Teheran, 22 nov 03:00 - (Agenzia Nova) - La produzione di cemento dell’Iran è cresciuta, nella prima metà dell’anno iraniano corrente (il periodo compreso fra marzo e settembre), del 14,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019. E’ quanto emerge da dati diffusi dal ministero dell’Industria, delle Miniere e del Commercio di Teheran. Secondo i dati, ripresi dall’agenzia di stampa iraniana “Irna”, la produzione totale di cemento nei mesi in questione ha raggiunto i 25,1 milioni di tonnellate. Attualmente sono attive in tutto l’Iran 96 linee di produzione in 74 fabbriche, la maggioranza delle quali ha più di dieci anni. Nel 2018 i cementifici iraniani sono riusciti a produrre 53 milioni di tonnellate di cemento, con il 62 per cento delle fabbriche del paese in attività. La capacità produttiva attuale ammonta a 85 milioni di tonnellate, e la domanda interna è pari a 65 milioni. Secondo i dati dell’Autorità iraniana per le dogane (Irica), nel corso dei primi cinque mesi dell’anno iraniano corrente (marzo-luglio) le esportazioni totali di cemento sono state pari a più di 5,8 milioni di tonnellate, per un valore di circa 127,99 milioni di dollari. Fra i principali paesi importatori di cemento iraniano nel periodo di riferimento figuravano l’India, l’Afghanistan, la Russia, l’Iraq, il Qatar, il Kenya, il Kuwait, lo Sri Lanka, il Pakistan, l’Armenia, il Turkmenistan, il Kazakhstan, l’Azerbaigian, il Bangladesh, la Cina e l’Oman; fra questi, i primi tre importatori sono stati Iraq, Kuwait e Afghanistan. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE