BUSINESS NEWS

 
 
 

Business news: l’Algeria intende prolungare tagli a produzione petrolio

Algeri, 22 nov 04:00 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell’Energia dell’Algeria, Abdelmajid Attar, ha informato in una lettera il ministro del Petrolio della Nigeria che ogni tentativo di modifica delle quote di produzione previste dall’accordo Opec+ potrebbe condurre a un collasso del mercato. Attar prevede inoltre un prolungamento dell’accordo per i tagli alla produzione anche per l’anno prossimo. La riduzione attuale è pari a 7,7 milioni di barili al giorno, ma secondo gli accordi a partire dal 2021 la produzione dovrebbe registrare un aumento di 2 milioni di barili giornalieri. Secondo quanto riferito da fonti Opec, la riunione tecnica organizzata ieri si sarebbe conclusa con un diffuso sostegno per un'estensione di tre mesi dell'attuale livello di tagli alla produzione di petrolio. Fonti dell'Opec avevano già accennato la scorsa settimana che molti membri erano a favore dell'estensione dei tagli a gennaio mantenendo l’attuale livello di 7,7 milioni di barili al giorno. Altri membri, tra cui l’Arabia Saudita, sarebbero a favore di misure ancora più drastiche, con una riduzione ulteriore a gennaio 2021. Tuttavia, alcuni esponenti dell’alleanza, in particolare l’Iraq, potrebbero non aderire ad una politica di tagli più restrittiva, a meno che la proposta non ottenga il sostegno unanime di tutti i membri dell’Opec+. Intanto, la Libia ha richiesto di essere ancora esentata dai tagli alla produzione finché il suo output non si stabilizzerà a 1,7 milioni di barili al giorno, aumentando il rischio di un eccesso di offerta. I rappresentanti dell’Opec+ dovranno decidere sul da farsi dalla riunione plenaria che si terrà a Vienna dal 30 novembre al primo dicembre. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE