FRANCIA

 
 
 

Francia: ministero Esteri chiede a Pakistan chiarimenti su dichiarazioni ministro contro Macron

Parigi, 22 nov 13:07 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri francese ha chiesto alle autorità del Pakistan di rettificare i commenti di uno dei suoi ministri secondo cui il presidente Emmanuel Marcon starebbe trattando i "musulmani come i nazisti avevano trattato gli ebrei nella Seconda guerra mondiale". "Macron sta facendo ai musulmani quello che i nazisti hanno fatto agli ebrei - i bambini musulmani riceveranno numeri di identificazione (gli altri bambini no) proprio come gli ebrei sono stati costretti a indossare la stella gialla sui loro vestiti per l'identificazione", ha scritto ieri su Twitter il ministro per i Diritti umani del Pakistan Shireen Mazari, in un nuovo episodio dello scontro tra le autorità di Islamabad e Parigi dopo la pubblicazione delle immagini del profeta Maometto da parte della rivista francese "Charlie Hebdo". “Queste parole odiose sono bugie sfacciate, intrise di un'ideologia di odio e violenza. Una simile calunnia non è degna di questo livello di responsabilità. Li respingiamo con la massima fermezza”, ha risposto la portavoce del ministero degli Esteri francese, Agnes von der Muhll, aggiungendo che Parigi ha informato l'ambasciata pakistana della sua "ferma condanna" alle parole di Mazari. "Il Pakistan deve rettificare queste osservazioni e tornare sulla via di un dialogo basato sul rispetto", ha aggiunto la portavoce. Il parlamento pakistano alla fine di ottobre ha approvato una risoluzione che esorta il governo a richiamare il suo ambasciatore da Parigi, accusando Macron di "incitamento all'odio" contro i musulmani. La misura arrivava dopo l'omaggio reso da Macron a Samuel Paty, il professore francese decapitato a Conflans-Sainte-Honorine, alla periferia di Parigi, per aver mostrato in classe le caricature di Maometto. (Frp)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE