NAGORNO-KARABAKH

 
 

Nagorno-Karabakh: Lavrov, inaccettabile qualsiasi tentativo di rivedere accordo per cessate il fuoco

Erevan, 21 nov 2020 12:17 - (Agenzia Nova) - Tutti i tentativi di rivedere la dichiarazione di cessazione delle ostilità nel Nagorno-Karabakh sono da considerarsi "inaccettabili". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, al termine della sua visita oggi a Erevan in Armenia. "La maggiore attenzione è stata prestata agli obiettivi, che sono collegati alla concreta e piena attuazione della dichiarazione congiunta del 9 novembre dei leader di Russia, Armenia e Azerbaigian sulla cessazione delle attività di combattimento nella regione del Nagorno-Karabakh e su l'attuazione di un'operazione di mantenimento della pace, azioni umanitarie a sostegno della popolazione civile. È stato sottolineato all'unanimità che i tentativi di mettere in discussione questa dichiarazione non solo all'interno del paese ma anche al di fuori di esso, sono inaccettabili", ha detto Lavrov che oggi ha incontrato il presidente armeno Armen Sarkissian e il primo ministro Nikol Pashinyan con i quali è stato ribadito il pieno impegno per l'attuazione dell'accordo sul Nagorno-Karabakh. "Tutte le parti del negoziato tenutosi in Armenia hanno convenuto che la dichiarazione sul Karabakh, adottata il 9 novembre, non ha alternative", ha aggiunto il capo della diplomazia di Mosca.

La Russia assiste a tentativi di cambiare la natura dell'operazione di mantenimento della pace nel Nagorno-Karabakh, ha dichiarato solo ieri il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov. "C'è, purtroppo, una tendenza, che mira a cercare di rallentare l'attuazione della dichiarazione dei presidenti di Russia, Azerbaigian e Armenia del 9 novembre, non permettendo che questa dichiarazione sia pienamente realizzata. Sebbene tutti siano costretti ad ammettere che viene attuata con successo, i tentativi di cambiare la natura dell'operazione di mantenimento della pace - osserviamo anche noi - sono ancora latenti, ma stanno avvenendo", ha dichiarato Lavrov durante un incontro con il presidente russo Vladimir Putin. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE