CRISI DI OSTAGGI IN GEORGIA

 
 
 

Crisi di ostaggi in Georgia: 9 persone bloccate, aggressore chiede di approvare tre leggi

Crisi di ostaggi in Georgia: 9 persone bloccate, aggressore chiede di approvare tre leggi
Tbilisi, 20 nov 16:20 - (Agenzia Nova) - In un video postato sui suoi profili social, l’uomo che ha preso in ostaggio nove persone nella sede di una società di microcredito a Tbilisi ha chiesto al Parlamento di approvare tre leggi. "Tutti i parlamentari in Georgia dovrebbero riunirsi e approvare tre leggi. Proibire tutti i tipi di gioco d'azzardo in Georgia; consentire alle banche di emettere prestiti con tasso di interesse massimo al 7 per cento e di consentire la ristrutturazione di quelli esistenti al 7 per cento; lasciare alle aziende farmaceutiche solo il 10 per cento dei profitti", ha detto l’uomo. A riprendere l’aggressore è stato uno degli ostaggi. Dal video emerge come l’uomo mostri segni di instabilità, come se fosse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

L’uomo è in stato di confusione, non mostra segni di aggressività nei confronti dei sequestrati, né sta cercando di intimidirli. Stando a quanto emerge dal filmato pubblicato dall’aggressore sui social, l’aggressore si è anche scusato con i dipendenti della società per il disagio causato dal suo gesto. (Rum)
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE