LOMBARDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Lombardia: nel terzo trimestre rimbalzo congiunturale del 21,2 per cento, ma livelli inferiori a 2019

Milano, 18 nov 13:39 - (Agenzia Nova) - Il terzo trimestre 2020 registra in Lombardia un rimbalzo della produzione industriale: la variazione congiunturale destagionalizzata è del 21,2 per cento. La contrazione tendenziale nel terzo trimestre si è attenuata ed è al -5,2 per cento, ma i livelli sono ancora inferiori a quelli del 2019. Andamento simile anche per la produzione delle aziende artigiane manifatturiere: +25,2 per cento la variazione congiunturale destagionalizzata e -5,3 per cento la corrispondente variazione tendenziale. Lo rivela l’analisi sull'andamento economico di industria e artigianato nel terzo trimestre 2020 realizzata da Unioncamere Lombardia in collaborazione con Regione Lombardia, Confindustria Lombardia e le associazioni regionali dell'Artigianato: Confartigianato, Cna, Casartigiani e Claai. “Nel terzo trimestre, come previsto, la ripresa delle attività ha permesso al settore manifatturiero lombardo un significativo recupero dei livelli produttivi”, ha commentato il presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico Auricchio. “L’incremento congiunturale dell’indice della produzione per l’industria e per l’artigianato supera il +20 per cento rispetto al trimestre precedente. Questa crescita congiunturale interessa sia la domanda interna che quella estera e anche il fatturato si allinea alle altre variabili: l’aumento rispetto al trimestre precedente è del +20,7 per cento per le aziende industriali e del +23,4 per cento per l’artigianato. Ciò nonostante - ha concluso Auricchio - le previsioni degli imprenditori per il trimestre invernale sono improntate ad un cauto pessimismo e su base tendenziale i dati rimangono ancora negativi”. (segue) (Rem)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE