ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Energia: la visita di Di Maio in Israele rafforza la diplomazia economica dell'Italia nel Mediterraneo (6)

Roma , 29 ott 18:30 - (Agenzia Nova) - Gli accordi annunciati oggi “sono strategicamente importanti perché segnano un ruolo ancora più accentuato dell’Italia nel campo dell’energia come veicolo di diplomazia economica e multilaterale, che vede l’Italia nel Mediterraneo come attore energetico coinvolto”, ha dichiarato ad “Agenzia Nova”, Giuseppe Dentice, Associate Research Fellow del programma Medio Oriente e Nord Africa presso l’Ispi. Con la visita del titolare della Farnesina a Gerusalemme “si è rafforzata la diplomazia economia a sfondo energetico che l’Italia sta portando avanti da diverso tempo e ha avuto un’accelerazione nel 2015”, ha spiegato l’esperto. Dentice ha chiarito che l’Italia “attraverso i suoi operatori è un player molto importante con cui diversi attori regionali si confrontano”. Analizzando nel dettaglio gli accordi firmati oggi, l’esperto ha evidenziato un altro aspetto, ovvero la “scelta di investire nell’Lng, che a oggi è il principale mercato energetico che ha subito i contraccolpi forse minori rispetto ad altri”. Inoltre, le intese di oggi dimostrano anche come l’Italia sia in prima fila per legare “l’attività energetica all’innovazione tecnologia, in cui Israele è un attore importante”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE