SPAGNA

 
 
 

Spagna: Stato condannato a risarcire 3 banche con 1,3 miliardi per progetto Castor

Madrid, 29 ott 17:35 - (Agenzia Nova) - La Corte suprema spagnola ha condannato lo Stato a restituire a Caixabank, Bankia e Santander i 1,3 miliardi di euro che avevano anticipato per compensare l'impresa di costruzioni Acs e il gruppo canadese Dundee per l'annullamento delle operazioni della creazione del deposito sotterraneo di gas situato "Castor" al largo della costa di Vinaros (Castellon) dopo diverse scosse sismiche prodotte durante le operazioni di riempimento nel settembre 2013. Come riferisce il quotidiano "Publico", il governo, allora presieduto da Mariano Rajoy, aveva promesso di restituire questa somma in 30 anni, anche se in realtà chi avrebbe pagato erano i consumatori attraverso un supplemento nella bolletta del gas. Nel 2018 le tre banche avevano presentato una "rivendicazione di responsabilità" da parte dello Stato chiedendo la restituzione del denaro erogato dopo che la Corte costituzionale aveva dichiarato nulli diversi articoli del regio decreto legge che consentivano a Escal Ugs, società controllata da Acs, di riscuotere un indennizzo per la chiusura dell'impianto in qualità di concessionario iniziale. Secondo le banche, infatti, una tale decisione non avrebbe dovuto causare alcuna perdita a coloro che avevano finanziato le autorità pubbliche al fine di facilitare una misura di interesse generale. Nella sentenza, la Corte suprema ha evidenziato come "non c'è dubbio che il danno sia stato generato", non solo perché le tre banche "non hanno potuto rendere effettivo il loro diritto alla riscossione", ma anche perché "hanno dovuto restituire le somme ricevute prima della sentenza della Corte costituzionale".

(Spm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE