TURCHIA

 
 
 

Turchia: Di Maio, condanniamo provocazioni ma cercheremo sempre il dialogo

Roma, 29 ott 19:53 - (Agenzia Nova) - L’Italia cercherà “a oltranza” di ridurre la tensione nel Mediterraneo tra la Turchia da una parte e alcuni Stati europei dall’altra. Lo ha detto il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, in un punto stampa durante la sua odierna visita in Israele. “La Turchia è un tema che riguarda tutto il Mediterraneo. Ho manifestato tutta la mia solidarietà agli esponenti politici israeliani anche per le ultime parole, che abbiamo condannato, di (Recep Tayyip) Erdogan sull’accostamento tra il trattamento dei musulmani in Europa e la Shoah. Ogni tipo di strumentalizzazione della Shoah verrà sempre condannato dall’Italia. Lo dico in generale: abbassiamo i toni, perché i toni alti creano tensioni e in questo momento al livello internazionale non servono tensioni. Anzi, serve lavorare insieme perché la gente è colpita da questo virus che sta mettendo in ginocchio in mondo al di la di confini, religioni, tradizioni e culture. Finché non avremo ottenuto una cura e un vaccino in grado di sconfiggere il virus, dobbiamo lavorare tutti insieme”, ha detto Di Maio. Il capo della diplomazia italiana ha confermato di aver parlato del tema della Turchia anche nell’incontro con il primo ministro d’Israele, Benjamin Netanyahu: “Noi siamo sempre stati molto franchi, come fanno gli amici, con la Turchia: abbiamo detto quando non accettavamo una provocazione. È ovvio che cercheremo ad oltranza (...) un dialogo per riuscire ad abbassare la tensione, ma condanneremo sempre con forza ogni provocazione”, ha aggiunto il ministro. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE